Category

Ricercatori di Felicità e Spiritualità

Cari giovani, il vero piacere è in Dio. E’ Lui che cercate!

By | Ricercatori di Felicità e Spiritualità

Un bambino semplice, ma che da subito coltiva il seme dell’Amore in modo straordinario. Poi l’adolescenza, con l’arrivo della malattia: un cancro al cervello che durerà sei lunghi anni. Una Croce che Matteo Farina non solo accetta, ma che arriva a desiderare ed amare con tutto se stesso. Offre tutto per la conversione e la salvezza dei giovani, lasciando trasformare la sua vita in un capolavoro di pienezza. Sale al Cielo nel 2009, a 18 anni e da lì, oggi, continua la sua missione. Leggi

Sinodo sui giovani: tre verbi per aiutarli a sognare, in una “cultura dell’indecisione e dello scarto”

By | Ricercatori di Felicità e Spiritualità

Lavoro, migranti, “gender”, “fake news”, razzismo, corruzione, ruolo dei “single”. Sono alcuni temi menzionati nell’Instrumentum laboris del Sinodo sui giovani di ottobre, in cui tre verbi – “riconoscere, interpretare, scegliere” – fanno da bussola per accompagnare “tutti i giovani, nessuno escluso” nelle loro scelte di vita, in una “cultura dell’indecisione” e dello scarto. E aiutarli a sognare. Leggi

In ascolto della realtà giovanile. Cosa manca e cosa c’è

By | Ricercatori di Felicità e Spiritualità

«La strada di quel che manca passa per quel che c’ è». Non è un proverbio, o uno scioglilingua, ma una delle espressioni con le quali il Papa usa scolpire in poche parole la condizione umana. Era l’ udienza generale di una settimana fa, e introducendo un nuovo ciclo di catechesi sui comandamenti Francesco ha scelto di partire dal comune «desiderio di una vita piena» concentrandosi sorprendentemente sui giovani, forse perché in loro, «affamati di vita autentica», quell’ ambizione si mostra con la massima evidenza. Leggi

Giovani intrappolati in un presente asfittico. Via l’ ipoteca dal futuro delle nuove generazioni

By | Ricercatori di Felicità e Spiritualità

Che futuro ha un Paese che rivede ogni anno al ribasso la sua natalità (come riportano i dati Istat)? Che, rispetto agli altri Paesi avanzati, espone i minori che vivono in famiglie numerose a uno dei rischi più alti di povertà materiale ed educativa (come ci ricorda Save the Children)? Che meno riesce a dotare le nuove generazioni di formazione e competenze adeguate per vincere le sfide di questo secolo (come rivelano le ricerche Ocse)? Che con più difficoltà include i giovani nel mondo del lavoro (come indicano le statistiche dell’ Eurostat)? Che relega maggiormente i nuovi entranti in lavori a bassa tutela e basso salario (come confermano gli studi di Bankitalia)? Leggi

È questa la soluzione all’epidemia di depressione tra i millennials? Circola una nuova teoria interessante, ma coglie abbastanza il problema?

By | Ricercatori di Felicità e Spiritualità

Non c’è dubbio sul fatto che il tasso di depressione stia aumentando vertiginosamente tra adolescenti e millennials – tra il 2013 e il 2016 le diagnosi sono aumentate del 63% tra gli adolescenti (12-17 anni) e del 47% tra i millennials (18-34 anni). I ricercatori hanno elaborato varie teorie sul motivo per il quale la depressione è in aumento negli Stati Uniti, indicando vari fattori, dalla pressione all’idea di raggiungere la maggiore età in un’economia stagnante paralizzati dai debiti contratti per studiare all’affermazione dei social media e ai conseguenti paragoni, passando per il minore stigma sociale relativo alle malattie mentali. Leggi