Category

Attualità 2018

Chi deve controllare i controllori – Toghe e correnti

By | Attualità 2018

I magistrati, qualunque sia la funzione che esercitano, sono visti e soprattutto debbono apparire agli occhi dei cittadini autorevoli e imparziali. Scoprire che brigano e si sgambettano per le carriere, le poltrone, gli incarichi – indipendentemente, è bene precisarlo, da qualunque valutazione giudiziaria e perfino da ipocrisie un po’ pelose – suscita nella pubblica opinione un sentimento misto di stupore, sconcerto e inevitabile amarezza.

Leggi

Caos sul Csm. Mirabelli (presidente emerito Corte costituzionale): “Servono regole di costume e linee di deontologia”

By | Attualità 2018

Con Cesare Mirabelli parliamo delle implicazioni di una vicenda in cui si intrecciano storie di corruzione, di killeraggi a danno di altri giudici, di accordi tra le correnti dell’Associazione nazionale magistrati e con esponenti di primo piano del mondo politico, per incidere sulle nomine di alcuni dei più importati uffici giudiziari del Paese.

Leggi

Dopo Mercatone Uno: superare le crisi aziendali con la solidarietà

By | Attualità 2018

Vicende come quella del Mercatone Uno, devono da un lato spronarci a ricercare strumenti e soluzioni diverse per risolvere le crisi aziendali, nella consapevolezza che non è possibile far gravare sulla fiscalità generale il costo di aziende divenute ormai non competitive o non sostenibili finanziariamente. E, dall’altro, ad aiutarci a riflettere sulla necessità di riscoprire le ragioni del nostro stare insieme, di condividere le nostre risorse materiali e umane cooperando per raggiungere, tutti insieme, ciascuno con il proprio lavoro, obietti di crescita economica e sociale. Solo così potremo sperare in una società più inclusiva e solidale.

Leggi

EDITORIALE – Gender: rispettiamo e chiediamo rispetto senza rinunciare alla nostra identità

By | Attualità 2018

La riflessione sul gender si è arricchita in questa settimana con un Documento del Dicastero Vaticano per l’Educazione Cattolica dal titolo: “Maschio e femmina li creò. Per una via di dialogo nella questione del gender nell’educazione”. Al tema, abbiamo dedicato ampio spazio in questo blog negli ultimi mesi e offerto anche un testo per approfondire l’argomento, essendoci una diffusa confusione sul tema che abbiamo affermato intende estinguere la plurimillenaria “concezione personalista di uomo” reputata demodé e la “famiglia fondata sul matrimonio di un uomo e di una donna”, giudicata obsoleta con probabili “tragiche ricadute”, come ricordato insistentemente da papa Francesco, sulla società, sulle famiglie e sui ragazzi, adolescenti e giovani. Ora possediamo uno strumento in più che ci può supportare (a condizione che gli interlocutori lo vogliono) in un dialogo non solo con i fautori ma anche con chi professa questa ideologia. L’invito è di leggere il testo per usare al meglio le indicazioni. E per comprenderne le finalità riportiamo l’introduzione del cardinale Giuseppe Versaldi, Prefetto della Congregazione per l’Educazione Cattolica.

Leggi