Category

Gender

Cirinnà, che figura! Vittima di uno stereotipo di genere

By | Gender

L’ossessione della Cirinnà che scambia per bacio lesbico quello tra la calciatrice Aurora Galli e la sorella: ha dovuto strumentalizzare con la sua propaganda uno dei gesti più di affetto familiare, quella stessa famiglia che lei associava agli escrementi. Ed è rimasta vittima, lei sì, di uno stereotipo di genere. Leggi

«Io gay e leghista mi batto per la famiglia». Parla il neo consigliere anti gay-pride

By | Gender

Il gay pride come strumento di propaganda politica per agitare lo spettro di un’emergenza omofobia inesistente e per sostenere la legalizzazione di pratiche deprecabili come l’utero in affitto o l’ideologia del gender a scuola. La presa di distanze arriva da parte di Umberto La Morgia, 30 anni, neoeletto consigliere della Lega a Casalecchio di Reno, dichiaratamente omosessuale. La Morgia non solo ha assunto una posizione fuori dal coro, rispetto alle ideologie che vorrebbero strumentalizzare inclinazioni come la sua, ma ritiene le parate arcobaleno come qualcosa di «anacronistico». A colloquio con Pro Vita & Famiglia, il giovane consigliere comunale ha espresso il suo punto di vista sui recenti Pride. Leggi

Orgoglio di cosa?

By | Gender

Adesso, a prescindere dal tipo di inclinazione sessuale – solo per un momento, facciamo finta che esista qualcosa di diverso dal sesso, maschio e femmina – a me pare che organizzare delle parate per celebrare l’orgoglio della propria inclinazione sia davvero surreale. Uno è orgoglioso perché ha fatto qualcosa di grande, qualcosa che non tutti fanno, o almeno non automaticamente. Leggi

Su “Paperino” arriva la coppia LGBT

By | Gender

Ormai non possiamo più farci illusioni: la Disney è completamente asservita al gender diktat. Basti pensare a quello che è accaduto il primo giugno nel parco Disneyland Paris: il Magical Pride, cioè una celebrazione dell’ “orgoglio omosessuale” formato Disney con tanto di passerelle, sfilate e decorazioni arcobaleno. Leggi

I gruppi Lgbt sono una lobby (e lo ammettevano già loro)

By | Gender

Quando oggi si parla di lobby gay, molti rispondono con accuse di complottismo. Eppure erano gli stessi attivisti omosessuali a parlare di lobby già negli anni Ottanta: come Angelo Pezzana in un’intervista alla Stampa del 1982, e come Marshall Kirk e Hunter Madsen nel libro After the ball (1989), in cui gli autori suggerivano un cambio di strategia, sfruttando l’Aids, per «affermarci come una minoranza vittimizzata» Leggi

“Il gay pride ha colpito e sporcato la fede del popolo”

By | Gender

“Si è colpito al cuore il nucleo più prezioso della nostra fede nel Cristo Signore e la nostra devozione. Ecco la necessità di riparare quello che è stato rotto e di pulire quello che è stato sporcato, che, da Gesù Cristo in poi, costituisce la missione propria della Chiesa e di noi cristiani”. L’appello dell’arcivescovo Crepaldi sulla necessità di riparare dopo i gay pride. Leggi