Rassegna stampa settimanale

L’eco della stampa spesso taciuta

Aggiornamento il venerdì
(ultimo aggiornamento 20 aprile 2018)

I “nanerottoli” imparino con umiltà dai “giganti”

Il 18 aprile 1948 rappresentò una data fondamentale per la nostra Patria. In quel giorno si tennero le prime elezioni politiche della neonata repubblica e, i cittadini italiani, dovettero scegliere tra lo stile di governo democratico occidentale e quello oppressivo marxista-leninistico.  La vittoria della democrazia sul totalitarismo, della libertà sull’oppressione, della verità sulla menzogna fu netta. Molti si impegnarono per ottenere questo risultato,  in particolare  Alcide De Gasperi, uno dei maggiori statisti della nostra Repubblica che incassò il 48% dei voti e la maggioranza assoluta dei seggi parlamentari (131 su 237), ma preferì non governare da solo ma formare un Governo con PLI, PSLI, PRI, poiché il suo motto era: “Mai da soli”.

Oggi, gli autentici statisti, da De Gasperi a Gedda, da La Pira a Dossetti, da Einaudi a don Sturzo, da Lazzati a Moro, sono stati sostituiti da “nanerottoli populisti” (neppure laureati) che si riempiono la bocca di promesse ma sono incapaci anche di partire, cioè di formare un governo per rispondere celermente alle molteplici urgenze nazionali, cioè ai bisogni concreti e quotidiani dei cittadini. Nanerottoli che in epoca di confusione e disorientamento non hanno tempra nè una profonda formazione interiore, professionale ed etica. Nanerottoli che a quasi cinquanta giorni dalle elezioni non hanno combinato nulla se non litigi, veti incrociati, pareri discordanti… E, dal piedestallo della loro supponenza, si ritengono il “nuovo” e il “cambiamento”.

A loro, un consiglio non richiesto. Rileggete gli scritti dei giganti che vi hanno preceduto, ricopiando la capacità di operare con umiltà personale senza dimenticare mai la dignità di uomo di Stato, e ricordandovi come affermò De Gasperi, che: “Un politico guarda alle prossime elezioni. Uno statista guarda alla prossima generazione”.  Solo così potrete governare per  “ricostruire” un’ Italia nel solco della giustizia, della solidarietà e della crescita morale e civile.

Don Gian Maria Comolli

IL CASO: IL BOOM DEL SATANISMO IN ITALIA

Twitter giornalieri di Papa Francesco

#Commosso per le preghiere e la vasta solidarietà in favore del piccolo Alfie Evans, rinnovo il mio appello perché venga ascoltata la sofferenza dei suoi genitori e venga esaudito il  loro desiderio di tentare nuove possibilità di trattamento # (23 aprile 2017)

ULTIMISSIME

MIRACOLO: Alfie è stabile e respira da solo

Proseguono gli sforzi diplomatici per portarlo a Roma

SUSSIDIO PASTORALE PER MINISTRI STRAORDINARI DELLA COMUNIONE

NOVITÀ EDITORIALE

BIOTESTAMENTO: “Grande errore da emendare”

Il libro propone alcune riflessioni sulla legge n. 219 del 22 dicembre 2017 “Norme in materia di consenso informato e di disposizioni anticipate di trattamento”. A nostro parere, questa legge, inganna il cittadino, tradisce il malato e umilia il medico. E’ inoltre un  testo scritto con un linguaggio nebuloso, spesso ambiguo nei concetti espressi, e di conseguenza, variamente interpretabile.
Ci auguriamo che conoscendolo molti chiedano modifiche, correzioni e cambiamenti, a  coloro che formeranno il nuovo Parlamento.

Editore: Youcanprint –  Data di Pubblicazione: 2018 –  Pagine: 98 –  Euro: 9,00
Per maggiori informazioni, CLICCA QUI

REPORT VISITE (Gennaio-Marzo 2018)

  • Gennaio 2018:  5.857
  • Febbraio 2018: 4.581
  • Marzo 2018:  8.533
  • Totale: 18.951  (Media giornaliera 210)

Pillola di Saggezza Settimanale