Category

Pillole di saggezza

AIDS: PREVENZIONE, INFORMAZIONE E IL CASO DEL PROFILATTICO (3)

By | Pillole di saggezza

Nei confronti dell’AIDS è’ indispensabile un’informazione corretta e completa che vada al “nocciolo del problema” che riguarda la sessualità umana. Di conseguenza, non può essere tralasciata “l’autodisciplina”, poichè un comportamento disordinato può essere prevenuto unicamente favorendo uno stile di vita accurato che non è frutto di semplici espedienti o rimedi momentanei. Questa osservazione ci sollecita a riflettere sull’uso del profilattico, ritenuto da molti il “male minore” e una valida metodologia per prevenire la diffusione e il contagio. Ma nel lungo periodo, il suo uso generalizzato invece che estinguere la malattia rischia di favorirla. Inoltre, il profilattico come mezzo di prevenzione, potrebbe indurre le persone a rischi maggiori in base a false ipotesi protettive.
Nei confronti dell’AIDS è’ indispensabile un’informazione corretta e completa che vada al “nocciolo del problema” che riguarda la sessualità umana. Di conseguenza, non può essere tralasciata “l’autodisciplina”, poichè un comportamento disordinato può essere prevenuto unicamente favorendo uno stile di vita accurato che non è frutto di semplici espedienti o rimedi momentanei. Questa osservazione ci sollecita a riflettere sull’uso del profilattico, ritenuto da molti il “male minore” e una valida metodologia per prevenire la diffusione e il contagio. Ma nel lungo periodo, il suo uso generalizzato invece che estinguere la malattia rischia di favorirla. Inoltre, il profilattico come mezzo di prevenzione, potrebbe indurre le persone a rischi maggiori in base a false ipotesi protettive.

Leggi

AIDS e ASPETTI CULTURALI (2)

By | Pillole di saggezza

L’AIDS assume non unicamente una dimensione strettamente biomedica, ma interpella gli aspetti culturali e etici poiché investe la sfera sociale e individuale della persona, coinvolgendo non unicamente la sua salute ma anche il suo vissuto e il rapporto con gli altri, poiché le varie modalità di trasmissione vanno ricercati prevalentemente nei comportamenti sessuali disordinati.

Leggi

EMERGENZA AIDS (1)

By | Pillole di saggezza

Il 1 dicembre è stata celebrata la Giornata Mondiale contro l’AIDS. Noi vogliamo in questo mese di dicembre proporre alcune riflessioni su questa epidemia che non conosce confini geografici né barriere ideologiche, e colpisce soprattutto i giovani, mietendo anche oggi migliaia di vittime.

Leggi

SUICIDIO ASSISTITO e EUTANASIA (13)

By | Pillole di saggezza

In Gran Bretagna alcuni bimbi gravemente malati sono stati condannati a morte con la scusante di salvaguardare il loro “best interest”, cioè non è nel miglior interesse del bimbo proseguire i trattamenti vitali e accompagnarlo fino alla morte naturale. In altre parole, dei piccoli pazienti con vite “imperfette”, non hanno diritto a vivere nonostante la volontà dei genitori sia opposta; è la rigida applicazione della versione pediatrica del “Liverpool care pathwayfor the dying patient”. Ma questo, è esattamente il medesimo approccio funzionalista adottato dai medici nazisti del programma eutanasico T4, i quali verificavano le condizioni delle persone e poi deliberavano se lasciarli vivere o ucciderli. Non sappiamo quanti piccoli hanno subito questo atroce trattamento, certamente centinaia. Conosciamo unicamente alcuni casi che hanno attratto l’attenzione dell’opinione pubblica mondiale e che vogliamo ricordare.

Leggi

SUICIDIO ASSISTITO e EUTANASIA (12)

By | Pillole di saggezza

La scorsa settimana abbiamo narrato la storia di tre casi celebri di malati in stato di veglia non responsivo, uccisi dai rispetti stati. Terry Schiavo dagli Stati Uniti, Eluana Englaro dall’Italia, Vincent Lamber dalla Francia. Oggi faremo alcune osservazioni su questa tipologia di handicappati gravi.

Leggi

SUICIDIO ASSISTITO E EUTANASIA (10)

By | Pillole di saggezza

A favore della dignità del morente: LE CURE PALLIATIVE.
Una tipologia di intervento che privilegia il “morire con dignità” sono le Cure Palliative così descritte dall’ Organizzazione Mondiale della Sanità: “Si occupano in maniera attiva e totale dei pazienti colpiti da una malattia che non risponde più a trattamenti specifici e la cui diretta conseguenza è la morte. Il controllo del dolore, di altri sintomi e degli aspetti psicologici, sociali e spirituali è di fondamentale importanza. Lo scopo delle cure palliative è il raggiungimento della miglior qualità di vita possibile per i pazienti e le loro famiglie”. “Obbedendo ad una visione olistica della medicina, che prende in considerazione la persona umana nella sua totalità unificata di spirito e corpo, le cure palliative offrono al malato terminale una terapia globale (total care), i cui risultati sono, nella maggioranza dei casi, davvero sorprendenti

Leggi