MANUALE DI BIOETICA “PER TUTTI”

Le librerie espongono “Manuali di Bioetica” redatti da autorevoli studiosi ma, abitualmente, si passa oltre valutandoli complessi e ritenendo l’argomento rivolto agli “addetti ai lavori” (bioeticisti, ricercatori, scienziati…).

 Il testo che vi presento si propone di oltrepassare questo pregiudizio, narrando con un linguaggio semplice e chiaro pur conservando intatto il rigore scientifico,  che la bioetica ci riguarda da vicino dovendo proteggere e custodire la vita umana in tutte le sue espressioni come ricordato da san Giovanni Paolo II: “Sì, ogni uomo è ‘guardiano di suo fratello’, perché Dio affida l’uomo all’uomo” (Evangelium vitae n. 19). Pertanto è doveroso conoscere informazioni corrette e veritiere per comprendere e giustificare obiettivamente alcune realtà, essendo in corso nella società attuale una lotta radicale tra “la cultura della vita” e “la cultura della morte“; un ambito nel quale giochiamo il nostro futuro e quello delle nuove generazioni.

Il target cui mi rivolgo.

Il grande pubblico che desidera riappropriarsi delle prospettive antropologiche della vita. Sono esempi le trattazioni dei temi definiti “eticamente sensibili” (dalla RU 486 al Testamento biologico, dal suicidio assistito all’utero in affitto), che coinvolgono molti generando appassionati dibattiti.

 Gli operatori sanitari e gli studenti delle Facoltà Universitarie di medicina e di chirurgia, essendo questa disciplina frequentemente sottovalutata sia nei Piani di Studio Accademici che nei corsi di Educazione Continua in Medicina (ECM), eppure l’ antropologo e saggista francese G. Durant ammoniva che dove ci sono decisioni da prendere, riflessioni da fare, libertà da coinvolgere, l’etica e la bioetica sono decisivi e determinanti (cfr. Introduction générale à la bioéthique. Histoire, concepts et outils).  .

 Gli operatori di pastorale della salute (sacerdoti, religiosi/e, diaconi permanenti, laici) che frequentemente possiedono conoscenze frammentarie e incomplete e, di conseguenza, faticano a motivare e a giustificare la difesa della vita.

 Da ultimo, il volume, è una risposta a due preoccupazioni.

La prima è di Papa Francesco che al termine dell’ Angelus domenicale del 4 febbraio 2018, “40° Giornata Nazionale per la Vita”, affermò: “…esprimo il mio apprezzamento e incoraggiamento alle diverse realtà ecclesiali che in tanti modi promuovono e sostengono la vita, in particolare il Movimento per la Vita, di cui saluto gli esponenti qui presenti, non tanto numerosi. E questo mi preoccupa. Non sono tanti quelli che lottano per la vita in un mondo dove ogni giorno si costruiscono più armi, ogni giorno si fanno più leggi contro la vita, ogni giorno va avanti questa cultura dello scarto, di scartare quello che non serve, quello che dà fastidio”. Pertanto, il Pontefice, è preoccupato dall’indifferenza e lo affermò rammaricandosi che “non sono tanti quelli che lottano per la vita”.

La seconda è espressa nella Nota Pastorale: “Predicate il Vangelo e curate i malati. La comunità cristiana e la pastorale della salute” (2006) che trattando della bioetica afferma: “Spesso manca un’informazione corretta, e da ciò conseguono giudizi e opinioni avventati e scarsamente fondate. Si nota soprattutto un’insufficiente conoscenza delle posizioni sostenute della Chiesa, che sono spesso riportate in maniera impropria o sono giudicate inadeguate al tempo presente” (n. 16). 

 Lottare per la salvaguardia dei fragili e dei vulnerabili è un obbligo di ognuno, essendo questo non esclusivamente un tema “cristiano” ma un argomento antropologico che dovrebbe coinvolgere tutti coloro che vogliono contribuire a costruire “una società a misura d’uomo”.

Indice del corso:

Il testo, dopo aver posto le basi del discorso etico e bioetico, esaminerà i momenti fondamentali della vita, ponendo l’attenzione ad alcune problematiche esistenziali e sociali  affinchè la vita umana sia rispettata in tutte le sue fasi dal concepimento alla morte naturale.

PARTE PRIMA:  I FONDAMENTI

  • CAPITOLO 1: Nozioni basilari e modelli societari
  • CAPITOLO 2: Principi di riferimento in bioetica
  • CAPITOLO 3: Bioetica cattolica e bioetica laico-secolare

PARTE SECONDA:  IL SORGERE DELLA VITA

  • CAPITOLO 4: La procreazione umana responsabile
  • CAPITOLO 5: La vita umana e il suo inizio: il caso dell’embrione umano
  • CAPITOLO 6: La procreazione medicalmente assistita
  • CAPITOLO 7: Gli atti a favore e contro la vita e le diagnosi

PARTE TERZA: LE FASI DELLA VITA

  • CAPITOLO 8: L’uomo unità di corpo, psiche e spirito
  • CAPITOLO 9: La teoria del Gender
  • CAPITOLO 10: AIDS
  • CAPITOLO 11: Tossicodipendenza
  • CAPITOLO 12: Disagio Mentale
  • CAPITOLO 13: Anziani

PARTE QUARTA: LA VITA CHE VOLGE AL TRAMONTO

  • CAPITOLO 14: Riflessioni sulla morte
  • CAPITOLO 15: Bioetica e fine vita

PARTE QUINTA: LA SPERIMENTAZIONE CLINICA

  • CAPITOLO 16:  Introduzione alle sperimentazioni cliniche
  • CAPITOLO 17: Problematicità delle Sperimentazioni cliniche

PARTE SESTA: ALCUNE “PROBLEMATICHE” BIOETICHE

  • CAPITOLO 18: Trapianti di  Organi
  • CAPITOLO 19: Eugenetica e clonazione
  • CAPITOLO 20: Utero in affitto
  • CAPITOLO 21: Malattie rare
  • CAPITOLO 22: Genetica

PARTE SETTIMA: TECNOLOGIE EMERGENTI

  • CAPITOLO 23: Chiesa Cattolica e sfide bioetiche del XXI° secolo nel Magistero di Papa Francesco
  • CAPITOLO 24: Intelligenza Artificiale e Robotica
  • CAPITOLO 25: Le Neuroscienze

CONCLUDENDO

  • CAPITOLO 26: Cura della salute tra problemi etici e economici

BIBLIOGRAFIA

L’etica della relazione” è trattata nel corso di “Medicina Umanistica” nella Parte Quinta.

ULTIMO AGGIORNAMENTO 13.4.2020

Parte Prima – FONDAMENTI

CAPITOLO 1 – NOZIONI BASILARI E MODELLI SOCIETARI

1. Alcuni  termini  introduttivi
  •  1.1. Etica
  •  Etica medica e etica infermieristica
  •  1.2. Deontologia professionale
  •  1.3. Legge ed obiezione di coscienza
2. Bioetica
  • 2.1. Definizione
  • 2.2. Ambiti di intervento
  • 2.3. Metodo
  • 2.4Modelli di riferimento del contesto societario
  • 2.4.1. Modello soggettivista o liberalista
  • 2.4.2. Modello sociologico-utilitarista
  • 2.4.3. Modello scientista-tecnologico
  • 2.4.4. Modello personalista
  • 2.5 La formazione in bioetica
3. Altre definizioni
  • 3.1. Legge Morale Naturale
  • 3.2. Biotecnologie
  • 3.3. Biopolitica
  • 1. Principio di autonomia (o di rispetto della persona)
  • 2. Principio di beneficenza (o beneficialità)
  • 3. Principio di non maleficienza
  • 4. Principio di fedeltà
  • 5. Principio di totalità (o terapeutico)
  • 6. Principio del duplice effetto
  • 7. Principio di prudenza
  • 8. Principio di solidarietà
  • 9. Principio di sussidiarietà
  • 10. Principio di giustizia
  • 11. Principio del primato spirituale
  • 12. Il bene comune

CAPITOLO 3 – BIOETICA CATTOLICA E BIOETICA LAICO-SECOLARE

  • 1. Bioetica cattolica
  • 2. Bioetica laico-secolare
  • 3. Valutazione

Parte Seconda – IL SORGERE DELLA VITA

CAPITOLO 4 – LA PROCREAZIONE UMANA RESPONSABILE

1. La vita umana

  • 1.1. La nascita nell’Antico e nel Nuovo Testamento
  • 1.2. I genitori collaboratori di Dio
  • 1.2.1 Il rifiuto del figlio
  • 1.2.2 La ricerca ossessionata del figlio; il caso delle “mamme-nonne”

2. La famiglia culla della vita

  • 2.1. La famiglia fondata sul vincolo del matrimonio tra un uomo e una donna
  • 2.2. Coppie di Fatto
  • 2.3. Unioni Civili
  • 2.4. Coppie sterili

Exursus – Il divorzio

CAPITOLO 5 – LA VITA UMANA E IL SUO INIZIO, IL CASO DELL’EMBRIONE UMANO

  • 1. La Dottrica Cattolica
  • 2. La Risposta Laico-secolare
  • 3. Approfondimenti sull’embrione
  • 4.Cellule staminali

CAPITOLO 6 – LA PROCREAZIONE MEDICALMENTE ASSISTITA

1. Procreazione

  • 1.1.Fecondazione intra-corporea – Inseminazione Artificiale (IA)
  • 1.2. Fecondazione extra-corporea –Fecondazione in vitro e embryo-trasfert (FIVET)

2. La Legge 40/2004

  • 2.1. Il rilievo della Legge
  • 2.2. Analisi della Legge
  • 2.3.”Linee guida”: 11 aprile 2008 e 11 luglio 2015

Exursus: I tentativi per “demolire” la Legge 40/2004

CAPITOLO 7 – GLI ATTI A FAVORE E CONTRO LA VITA E LE DIAGNOSI

1. Screening prenatale: l’esame da superare per nascere

2. Aborto: una strage inarestabilee

  • 2.1.Panoramica mondiale ed europea
  • 2.2.La situazione italiana
  • 2.3.La gravità dell’atto
  • 2.4.L’atteggiamento di chi difende la vita
  • 2.5.Alle donne che hanno abortito…
  • 2.6.Pena Canonica
  • 2.7.Obiezione di Coscienza: un “diritto” che si vorrebbe negare
  • 2.8.Una lettura “obiettiva” della legge
  • 2.9.Aborto post-natale
  • 2.10.La battaglia a favore della vita prosegue

3. RU 486: La Pillola che non può essere addolcita

4. NORLEVO e ELLEONE: Uccidono l’ovulo fecondato

  • 4.1.”Norlevo” o “Pillola del giorno dopo”
  • 4.2.”Elle One” o “Pillola dei cinque giorni”
  • 4.3.Contraccettivi e rischi

5.Atti a favore della vita: i Metodi Naturali della Procreazione

Exursus:

  • Le donne eroiche che non hanno abortito
  • I nati prematuri
  • La testimonianza di Aurora: “Ero sola contro tutti in difesa del mio bambino”

Parte Terza – LE FASI DELLA VITA

CAPITOLO 8 – L’UOMO UNITÀ DI CORPO, PSICHE E SPIRITO

1.L’origine del cosmo e dell’uomo

  • 1.1.Tesi evoluzionista
  • 1.2.Tesi creazionista

2.Rappresentazioni dell’uomo

  • 2.1.Concezione monistica
  • 2.2.Concezione dualistica
  • 2.3.Concezione personalistica
  • 2.3.1.La supremazia dell’uomo sul cosmo
  • 2.3.2.Qualità, dignità e sacralità della vita umana

CAPITOLO 9 – TEORIA DEL GENDER

  • 1. “Identità sessuale” e “Identità di genere”
  • 2.La colonizzazione Planetaria
  • 3.I ripetuti tentativi “gender” nella società italiana
  • 4.Il mondo accademico e scientifico
  • 5. Le preoccupazioni di Papa Francesco e della Chiesa Cattolica

Exursus – Uso della “triporelina” nei casi di ipotetica disforia di genere

CAPITOLO 10 – AIDS

  • 1.  Storia della malattia e contagio
  • 2.  Aspetti culturali
  • 3.  Aspetti etici
  • 3.1. Rapporto medico paziente e segreto professionale
  • 3.2. Vita matrimoniale e sessuale
  • 3.3. Obbligatorietà del test
  • 3.4. Schedatura
  • 3.5. Spesa sanitaria e ricerca scientifica
  • 4. Prevenzione, educazione e informazione: Il caso del contraccettivo
  • 5. La cura del malato
  • 6. La proposta della Chiesa Cattolica e non solo

CAPITOLO 11 – TOSSICODIPENDENZA

  • 1. Il fenomeno
  • 1.1. Una peste planetaria
  • 1.2. Aspetto socio-culturale del problema
  • 1.3. Classificazioni: termini e tipologie di droghe
  • 1.4. Cannabis
  • 1.5. Conseguenze della droga
  • 1.6. Ipotesi di legalizzazione
  • 2.Perchè ci si droga?
  • 3.Prevenzione e educazione
  • 3.1.La famiglia
  • 3.2.La scuola
  • 3.3. Altri settori
  • 4. La felicità?
  • Excursus – I danni dalla cannabis

CAPITOLO 12 – DISAGIO MENTALE

  • 1.Complessità dell’argomento
  • 2.Identikit del malato psichico
  • 3.L’ammalato psichico in Italia
  • 3.1.Aspetto legislativo
  • 3.2.Aspetto culturale
  • 4.Contenziosi etici
  • 4.1.Colloqui terapeutici
  • 4.2.Consenso Informato
  • 4.3.Segreto professionale e riservatezza
  • 4.4.Diritto alla scelta del medico e del luogo di cura
  • 4.5. Etica e psicofarmaci
  • 4.6.Dinamiche sessuali
  • 5. Immigrati sofferenti di disturbi psichiatrici: nuova emergenza
  • 6.Comportamenti da assumere verso il disagio mentale

CAPITOLO 13 – ANZIANI

  • 1.Aspetti sociologici
  • 1.1.Gli anziani nella nostra società
  • 1.2. Famiglia e gli anziani
  • 1.3.Residenze Assistenziali
  • 2.Aspetti psicologici
  • 2.1.La vecchiaia e le vecchiaie
  • 2.2.Criticità
  • 2.3. Elevata variabilità caratteriale
  • 3.Aspetti etici
  • 4.Aspetti antropologici-relazionali
  • 4.1.Il rispetto della diversità e la comprensione dei loro comportamenti
  • 4.2.L’aiuto che sollecita
  • 4.3.La speranza che incoraggia
  • 4.4.La valorizzazione delle esperienze

 Parte Quarta – LA VITA CHE VOLGE AL TRAMONTO

CAPITOLO 14 – RIFLESSIONI SULLA MORTE

  • 1.La morte nella società contemporanea
  • 2.La morte nel vissuto personale
  • 3.Accompagnamento del morente
  • 4.Verità e morte
  • 5.Cristianesimo e morte

CAPITOLO 15 – BIOETICA E FINE VITA

  • 1.Eutanasia
  • 1.1.Storia del termine
  • 1.2.Magistero della Chiesa Cattolica
  • 1.3.Osservazioni
  • 1.4.L’eutanasia ai minori
  • 2.Suicidio Assistito e Eutanasia nel mondo
  • 3.Dichiarazioni Anticipate di Trattamento (DAT)
  • 4.1.Schema della Legge
  • 4.2.Le criticità
  • 4.Suicidio Assistito in Italia
  • 5.Malato in stato di veglia non responsivo
  • 5.1. Terry Schiavo – Eluana Englaro- Vincent Lambert
  • 5.2.Distinzione tra “coma” e “stato di veglia non responsivo”
  • 5.3.Lo stato di veglia non responsivo è sempre definitivo?
  • 5.4.Il grado di percezione di questi malati
  • 5.5. “Incertezza” l’unico elemento delle Sentenza
  • 5.6.La storia di Giulia
  • 6.A favore della dignità del morente
  • 6.1. Cure Palliative
  • 6.2. Terapia antalgica e la sedazione profonda
  • Exursus: l’Olanda docet
  • Exursus: “Il best interest”

Parte Quinta – LA SPERIMENTAZIONE CLINICA

CAPITOLO 16 INTRODUZIONE ALLE SPERIMENTAZIONE CLINICHE

  • 1.Alcuni elementi di storia
  • 2.Etica e scienza
  • 3.Il percorso sperimentale
  • 4.Etica e sperimentazioni
  • 5.I Comitati di Bioetica
  • 5.1.Perchè i Comitati di Bioetica?
  • 5.2.La diffusione dei Comitati di Bioetica
  • 5.3.Normativa italiana per i Comitati di Bioetica
  • 5.4.Profili dei Comitati di Bioetica
  • 6. Il Comitato Nazionale per la Bioetica
  • 7.La sperimentazione sugli animali
  • 8.Il “dono” del Ministero della Salute alle industrie farmaceutiche

CAPITOLO 17 – PROBLEMATICITA’ DELLE SPERIMENTAZIONI CLINICHE

  • 1.Vulnerabilità
  • 2.Sperimentazione clinica in età pediatrica
  • 3.Sperimementazione clinica con adulti incapaci di fornire il consenso informato
  • 4.Sperimentazione clinica sulle donne
  • 5.Sperimentazione clinica e popolazione del Terzo e Quarto Mondo
  • 6.Placebo

Parte sesta – ALCUNE “PROBLEMATICHE” BIOETICHE

CAPITOLO 18 – TRAPIANTI DI ORGANI

  • 1.Normativa
  • 2.Tipologie di trapianti e aspetti medici e etici
  • 2.1.Gli autotrapianti
  • 2.2.Gli omotrapianti
  • 2.2.1.Da viventi
  • 2.2.2.Da cadavere
  • Accertamento della morte
  • Consenso
  • 2.3.Gli xenotrapianti

CAPITOLO 19 – EUGENETICA E CLONAZIONE

  • 1.Eugenetica
  • 2.Clonazione
  • 2.1.Storia
  • 2.2.Normativa
  • 2.2.1.Normativa internazionale
  • 2.2.2.Normativa europea
  • 2.2.3.Normativa italiana
  • 2.3.Tipologia di interventi
  • 2.3.1.Cellule somatiche per la ricerca
  • 2.3.2.Terapeutica
  • 2.3.3.Scopo riproduttivo
  • 2.4.Aspetti etici

CAPITOLO 20 – UTERO IN AFFITTO

  • 1.Dalla legislazione alle sentenze “creative”
  • 2.Criticità
  • 2.1.Dalla parte della donna
  • 2.2.Dalla parte del nascituto

CAPITOLO 21 – MALATTIE RARE

  • 1.La situazione
  • 2.I farmaci orfani
  • 3.Le iniziative
  • 4.L’Italia come procede?

CAPITOLO 22 – GENETICA

  • 1.Rilevanza della genetica per la cura
  • 2.Cenni storici
  • 3.Aspetti normativi
  • 4. Biobanche
  • 4.1.Biobanche genetiche e biobanche tessutali
  • 4.2.Aspetto etico
  • 5.Consenso informato
  • 6.Gene editing

Parte settima – TECNICHE EMERGENTI

CAPITOLO 23 – CHIESA CATTOLICA E SFIDE BIOETICHE DEL XXI° SECOLO NEL MAGISTERO DI PAPA FRANCESCO

  • 1.Umanesimo cristiano
  • 2.Bioetica Globale
  • 3.Rapporto con le nuove tecnologie
  • 4.L’imbarcazione dell’umanità

CAPITOLO 24. – INTELLIGENZA ARTIFICIALE E ROBOTICA

  • 1.Intelligenza Artificiale (A.I.)
  • 1.1.Definizione e caratteristiche
  • 1.2.Settori fruitori dell’Intelligenza Artificale
  • 2.Robotica
  • 2.1.Definizioni e caratteristiche
  • 2.2.Settori fruitori
  • 3.Etica e Bioetica
  • 3.1.Bioetica dell’artificial
  • 3.2.Algor-etica
  • 3.3.Roboetica
  • 4.Documenti Internazionali e Nazionali

CAPITOLO 25 – LE NEUROSCIENZE

  • 1.Un sintetico excursus
  • 1.1.Definizione e caratteristiche
  • 1.2.Storia
  • 1.3.Settori fruitori delle neuroscienze
  • 2.Etica delle Neuroscienze
  • 2.1.Neuroetica
  • 2.2.Neurobioetica
  • 2.3.Le indicazioni del Comitato Nazionale per la Bioetica
  • 3.Casi emblematici
  • 3.1.Coscienza e libero arbitrio
  • 3.2.Stimolazione celebrale profonda

CONCLUDENDO

CAPITOLO 26 – CURA DELLA SALUTE TRA PROBLEMI ETICI E ECONOMICI

  • 1. Economia, salute ed etica
  • 2. Evoluzione della sanità in Italia
  • 3. Responsabilità specifiche e doveri personali
  • 4. Farmaci
  • 5. Strutture sanitarie

BIBLIOGRAFIA