Category

Migranti e povertà

Media e immigrazione: Carta di Roma, “calano sbarchi e notizie ma toni sempre ansiogeni e realtà distorta”

By | Migranti e povertà

Nel 2018 su stampa e tv la “distorsione della realtà” sul fenomeno migratorio, mutuata dalla politica, è ciò che caratterizza l’analisi delle notizie prese in esame dal 6° rapporto su media e immigrazione “Notizie in chiusura” realizzato dall’associazione Carta di Roma insieme all’Osservatorio di Pavia. Di fronte al calo degli sbarchi dell’80% non corrispondono toni meno “ansiogeni”. E anche se la voce dei protagonisti passa dal 7 al 16% nella maggior parte dei casi si tratta di aggressioni, attacchi di matrice razzista e caporalato. Leggi

Il vero volto dell’immigrazione. Il quadro reale in Italia e un dibattito falsato

By | Migranti e povertà

Sono usciti nei giorni scorsi due rapporti sull’immigrazione nel nostro Paese che aiutano a comprendere nei suoi termini effettivi un fenomeno così discusso. Sono il XXVII Rapporto di Caritas-Migrantes e il Dossier Immigrazione 2018 curato dal Centro Studi e Ricerche Idos in partenariato con il Centro Studi Confronti. Grafici e tabelle che riportano dati potrebbero apparire una materia noiosa e specialistica, da addetti ai lavori, lontana dalle preoccupazioni della gente comune. Eppure mai come in questo momento potrebbero contribuire a riportare entro i binari dell’oggettività e della ragionevolezza un dibattito prigioniero di percezioni enfatiche e rappresentazioni distorte. Leggi

La geografia delle migrazioni in Italia. Gambino (Kore): “Il futuro dipenderà dall’interazione positiva fra nuovi arrivati e autoctoni”

By | Migranti e povertà

“La Ue accoglie appena il 10% dei rifugiati mondiali, mentre l’86% sono accolti in Paesi cosiddetti in via di sviluppo”, spiega Claudio Gambino, docente di geopolitica dell’Università di Enna “Kore”, presentando il Rapporto della Società geografica italiana “Per una geopolitica delle migrazioni. Nuove letture dell’altrove tra noi”. E aggiunge: “Oltre ai fattori macro che sollecitano il progetto migratorio (guerre, povertà, disastri naturali), una galassia complessa di motivazioni al livello micro spingono solo alcuni individui a intraprendere un percorso migratorio e non altri, seppur influenzati dalle stesse condizioni strutturali”. Leggi