Category

Web e Comunicazione

Uso problematico di internet: un adolescente su 5 ha problemi

By | Web e Comunicazione

La ricerca dimostra anche una relazione tra l’uso problematico di Internet ed un peggiore rendimento scolastico. Secondo la ricerca “oltre il 22% dei giovani che frequentano le scuole superiori presenta un rapporto disfunzionale con il web”. Lo studio ha coinvolto quasi mille ragazzi, con un’età media di circa 16 anni, che sono stati valutati mediante test specifici che esplorano l’impatto dell’uso di Internet sulla quotidianità (scuola, lavoro, rapporti familiari e relazioni interpersonali, durata e qualità del sonno) e il grado di disagio che i giovani sperimentano quando non possono accedere ad internet con le modalità desiderate. Leggi

Comunicare: estetica e virtù

By | Web e Comunicazione

Padre Federico Lombardi, gesuita, per lungo tempo responsabile della Sala Stampa vaticana, offre alcuni criteri del perché e di cosa comunicare: per unire le persone, per affermare la verità, per diffondere il bene attraverso le «buone notizie», per scoprire e coltivare la bellezza. La relazione che qui riprendiamo è stata tenuta da padre Lombardi a Rovereto (Trento), presso la Fondazione Opera Campana dei caduti. Leggi

Relazione annuale – Garante per la privacy: boom di attacchi informatici e violazioni dei dati personali. Un primo bilancio della lotta al cyberbullismo

By | Web e Comunicazione

Nello scorso mese di maggio e nella sola Italia, gli attacchi informatici hanno toccato il livello di 140 al giorno. È uno dei dati forniti dal presidente dell’Autorità garante per la protezione dei dati personali, Antonello Soro, nella relazione annuale presentata in Parlamento. Il Garante segnala un aumento esponenziale (+500% dal 25 maggio) delle comunicazioni di “data breach” (in pratica dati sensibili copiati e diffusi senza autorizzazione) che hanno coinvolto, tra marzo e maggio, oltre 330mila persone. Leggi

EU – copyright: siamo salvi (ma per quanto?)

By | Web e Comunicazione

Il Parlamento Europeo ha votato “no”  alla direttiva sul copyright. Libertà salva? Non proprio. Il provvedimento non passa per soli 40 voti. Ma già a settembre un nuovo provvedimento verrà messo al vaglio dell’assemblea di Strasburgo. Tuttavia, quanto definito dal Parlamento Europeo sembra ben lungi dall’essere garantista quanto, al massimo, tirannico. Leggi

Il giornalismo nell’era del web e delle fake news. Verna (Odg): “La carta stampata è un elemento di riflessione”

By | Web e Comunicazione

“Saper fare bene l’informazione locale significa saper svolgere bene la funzione civile propria del giornalismo”. È quanto sostiene il presidente dell’Ordine nazionale dei giornalisti eletto lo scorso ottobre. Carlo Verna, di origini napoletane, è iscritto all’Ordine da quarant’anni, 10 da pubblicista e 30 da professionista ed è congregato mariano della Comunità di vita cristiana che a Napoli ha il suo centro nella chiesa del Gesù Nuovo. L’abbiamo incontrato all’Università della Calabria, nell’ambito di un corso di formazione organizzato dall’Ordine dei giornalisti della Calabria e dal Circolo della Stampa di Cosenza, cogliendo l’occasione per un’intervista concessa molto volentieri dal presidente Verna in quanto in passato ha collaborato con il settimanale diocesano di Napoli “Nuova Stagione”. Leggi

I social network sono una fogna? No, lo siamo noi quando preferiamo lo sdegno al buon senso

By | Web e Comunicazione

Nessuno venga a dire che è colpa di internet. La rete con i suoi innumerevoli spazi è solo luogo ospitante di bellezze oppure di disagi. Proprio questi ultimi rappresentano uno dei semi del clima contrappositivo, dell’antilogia dilagante, di quell’ansia da prestazione a chi la spara più grossa, a chi oltraggia più del vicino, a chi gonfia maggiormente il petto in nome di una presunta supremazia ideologica. Quello che manca è una traiettoria dritta dei nostri comportamenti, spesso dettati da frustrazioni e malcontenti. Scarseggia la serenità di giudizio che evidenzia – lo spiega bene oggi il politologo Flavio Felice in un’intervista a Città Nuova – come “nel mondo della post-verità ciò che conta non è ciò che è vero, ma ciò che funziona”. È proprio questo il rischio. Leggi