Daily Archives

11 Maggio 2020

ITALIA OGGI – S.R. Passi l’esborso, ma apparire fessi

By | Attualità 2018

Se a rapire un cittadino italiano sono mafiosi, criminali, banditi, lo Stato blocca i beni della famiglia. Agisce così da decenni, da quando i rapimenti erano merce ordinaria, praticata anche fuori dalle tradizionali terre in cui prosperava la criminalità organizzata. Così, il pagamento di riscatti è scomparso dalle cronache nere sui mezzi d’informazione. Identico comportamento, invece, lo Stato non ha ritenuto di applicarlo quando il versamento del riscatto è chiesto alla Repubblica Italiana.

Leggi

INTERRIS – Utero in affitto, quando il legame materno è messo in vendita

By | Articoli Bioetica 2018

La pandemia di Coronavirus ha fatto inceppare gli ingranaggi del business dell’utero in affitto. I bambini nati da madri surrogate e commissionati da ricche coppie sia etero che omosessuali non possono essere consegnati al committente, a causa della chiusura delle frontiere nazionali, sancita da quasi tutti gli Stati del mondo, come risposta per il contenimento del Covid- 19.

Leggi

I “SANTI DELLA PORTA ACCANTO” VITTIME DEL COVID 19 (12 maggio 2020)

By | Coronavirus

In questi mesi siamo venuti a conoscenza di “eroi” che per curare o stare accanto ai malati vittime di questa pandemia, hanno coscientemente messo il gioco la loro vita fino alla morte. Sono i MEDICI che pur sprovvisti di adeguate protezioni hanno assistito i malati, oppure pur essendo pensionati di fronte all’emergenza hanno indossato nuovamente il camice. Sono i SACERDOTI che per non abbandonare i loro parrocchiani non hanno temuto il contagio. Sono le RELIGIOSE e i RELIGIOSI che fedeli ai carismi dei loro fondatori hanno umanamente accompagnato alla morte molti. Sono gli INFERMIERI che pur sapendo il rischio hanno sacralizzato la loro professione. Sono i VOLONTARI che non hanno voluto privare i sofferenti della loro presenza.

Leggi

LA NUOVA BUSSOLA QUOTIDIANA – Sugli immigrati il ritorno del clientelismo e dei trafficanti

By | Migranti e povertà

L’epidemia di Covid-19 rallenta e il tema dell’immigrazione illegale torna prepotentemente a prendere posto nel dibattito politico e mediatico su ben due fronti contraddistinti. Innanzitutto quello degli sbarchi illegali che a Lampedusa e in Sicilia continuano ormai senza sosta dopo che il Governo Conte ha reso lettera morta il decreto firmato da ben quattro ministri con cui a inizio aprile aveva stabilito lo stop all’accoglienza degli immigrati illegali a causa dell’emergenza sanitaria.

Leggi