Daily Archives

24 Marzo 2020

ANZIANI – Affetti, memorie se ne sta andando una generazione

By | Coronavirus

Sparisce con la pandemia un’intera generazione di anziani, senza nemmeno il conforto di un funerale pubblico. I giornali hanno ampliato lo spazio per i necrologi, spesso l’unico modo di dare un saluto ai propri cari. Anziani considerati spesso le colonne di paesi che ora si svuotano della memoria e della familiarità che riuscivano a portare, conosciuti e amati da tutti, che ben conoscevano le loro storie di vita.

Leggi

Risanare la sanità nell’era del contagio

By | Coronavirus, Salute

Sul finire del Medioevo, nel 1348, la città di Firenze fu colpita dalla peste nera. Ogni attività restò paralizzata: «Niuna Arte si lavorava in Firenze; tutte le botteghe serrate, tutte le taverne chiuse, salvo speziali e chiese. La gente badava a salvarsi l’anima. Era tale la paura, che tutti tremavano e attendevano la morte di giorno in giorno, e pensavano più all’anima che al corpo».

Leggi

ANZIANI – Coronavirus: il sogno interrotto degli anziani

By | Coronavirus

Il virus, decimando la popolazione più avanti con gli anni, ci ha derubato della saggezza, frutto della storia, della vita, del pensiero degli anziani. Quanto accaduto dice, tra molte cose di estrema importanza per la scienza e la politica, che va ravvivato il dialogo tra generazioni, la conversazione tra diverse età per sconfiggere la cultura dello scarto che è frutto della cultura del consumo, del profitto, dell’apparenza, della politica corta.

Leggi

No, i paragoni tra Mussolini e Salvini non stanno proprio in piedi

By | Attualità 2018

Bravi quelli del Fatto a pubblicare con la loro sigla editoriale questo libro, il Salvini e/o Mussolini di Pietrangelo Buttafuoco, uno scrittore di cui i suoi detrattori dicono che è “fascista”, e non è che abbiano tutti i torti e per quanto quel termine sia oggi tra i più vacui e insussistenti, dato che viene quasi esclusivamente usato come un randello da battere sul cranio di chi ti è avverso.

Leggi

RELIGIONE – Pregare in chiesa si può: il culto è uno stato di necessità

By | Coronavirus

Si susseguono in tutto il Paese i casi di fedeli rifiutati all’ingresso delle chiese: a Cremona, Forze dell’Ordine armate fino ai denti che intimano l’Alt a chi – pur provvisto di autocertificazione – comunica l’intenzione di voler andare in chiesa. Oppure le
interruzioni di Messe. Dopo il caso di Cerveteri, l’ultimo in ordine di apparizione è stato quanto accaduto sabato a Sant’Anastasìa, comune vesuviano dell’hinterland napoletano, dove gli uomini dell’Arma sono entrati in chiesa, hanno interrotto la Messa conventuale che si stava celebrando alla presenza di uno sparuto gruppo di fedeli, ben distanziati tra loro, e
hanno provveduto a denunciare gli occupanti.

Leggi

Più che gli italiani bisogna rifare l’Italia sbagliata

By | Attualità 2018

C’è un programma molto più ridotto che bisognerebbe tentare di concretizzare una volta esaurita l’ondata emergenziale e che
è costituito dai tanti nodi irrisolti non dei vizi genetici ma del cumulo di errori politici, istituzionali, economici, burocratici e strutturali compiuti negli ultimi due o tre decenni della vita nazionale e che è stato portato alla luce dalla crisi in atto.

Leggi

Accompagnare (non subire) le sfide del presente

By | Attualità 2018

Molte volte si è ripetuta la frase di Agostino Timeo Dominum transeuntem, temo il Signore che passa, aggiungendo il motivo di questa apprensione, et non revertentem, e che poi non ritorni. Si tratta della paura di non riconoscerlo, di non saper vedere i segni che ci lancia, di perdere l’occasione propizia, di non saper cogliere, ora, l’evidente kairologia di questo tempo.

Leggi