Daily Archives

10 Marzo 2020

Pisa, le “democratiche” di “Non Una di Meno” imbrattano farmacia che non vende la pillola del giorno dopo

By | Articoli Bioetica 2018

«Non abbiamo mai venduto la pillola del giorno dopo, perché mio padre non era d’accordo ma a questo punto non erano mai arrivate, in passato abbiamo anche subito recensioni negative su Facebook». A parlare è Alessandra Sassetti, figlia di Ottavio Sassetti, titolare della farmacia Petri, di Pisa, l’unica in tutta la città in cui non si vende la pillola del giorno dopo e che ci descrive le vessazioni ricevute dal collettivo “Non una di meno” che qualche giorno fa ha imbrattato di rosso e nero i muri esterni e la soglia della farmacia con la scritta “Sul mio corpo decido io”.

Leggi

«Il cattolico deve rispettare le leggi ma non trascuri l’assistenza ai malati»

By | Coronavirus

“Noi vescovi ci siamo sottomessi a questa decisione, in sé discutibile, del governo italiano, in quanto i rapporti tra Stato e Chiesa sono regolati dal Concordato, ma l’abbiamo accolta per il bene pubblico e per l’amore che abbiamo verso il nostro Paese. Però debbo ora con la stessa franchezza dire che in passato, in molti casi, mi sarei e ci saremmo aspettati che la classe dirigente ci avesse convocato ai tavoli dove sono state assunte importanti decisioni nell’interesse dei cittadini e avesse quanto meno ascoltato le nostre proposte”

Leggi

OPINIONI – Manca una risposta spirituale al contagio di M. Veneziani

By | Coronavirus

C’è una dieta spirituale da osservare in questi giorni d’incubo e d’incubazione? Non mi è parso di leggere o di ascoltare da nessuna parte riflessioni, consigli, terapie che avessero a cuore l’anima delle persone e che ponessero la questione virale dal punto di vista “spirituale”. Parola desueta, intrusa, se non estinta nel nostro lessico quotidiano. Eppure mai come in questo caso necessaria perché laddove tornano in gioco la vita e la morte, la vecchiaia e la malattia, la solitudine e la solidarietà, torna l’urgenza di una preparazione spirituale agli eventi e alla nostra vita. E invece, il massimo ambito interiore lambito in questi giorni è materia di psicologi, psicanalisti e psichiatri. Viene medicalizzata pure la coscienza, ospedalizzata anche l’anima.

Leggi

OPINIONE – “A te un altare, a noi la salute”: rivive il patto del voto

By | Coronavirus

Si racconta che San Bartolomeo abbia meritato di essere indicato come protettore dai mali contagiosi perché, essendo invocato per le malattie della pelle, queste, quando danno luogo a macchie, sembrano come una peste. In questo modo, anche se il
protettore “titolare” dalla peste è San Rocco, anche l’apostolo che Gesù scovò sotto al fico può essere un validissimo aiuto contro il Coronavirus.

Leggi