Daily Archives

7 novembre 2018

Donna cresciuta negli anni Sessanta: «Torno a figli, casa e chiesa»

By | Testimoni

Una donna tedesca, Maike Hickson, ha scritto una lettera indirizzata alla generazione degli anni Sessanta tedesca (ma il discorso è estendibile a tutto il mondo). È infatti questa la generazione che si è rivoltata contro quanto era consolidato, contro l’autorità, contro la morale religiosa… in definitiva, contro ogni regola. Ed è da questa impostazione che discendono le battaglie femministe per l’aborto e per il divorzio, così come il lassismo educativo, il relativismo morale, l’accettazione della droga e via discorrendo. Leggi

ACS, sostenere con le intenzioni le Messe per i sacerdoti perseguitati

By | Libertà Religiosa

“Vogliamo continuare ad aiutare i poveri e gli ammalati, e per farlo senza trascurare l’attività pastorale, abbiamo assolutamente bisogno del vostro sostegno”. Giunge dall’Alto Egitto l’appello ai benefattori di Aiuto alla Chiesa che Soffre per l’annuale campagna di raccolta fondi da destinare alle intenzioni di Sante Messe a beneficio dei sacerdoti della chiesa oppressa e perseguitata. A scriverlo è Monsignor Botros Fahim Hanna, vescovo di Minya del copti cattolici. Come ricorda lo stesso presule nella propria lettera, nel maggio del 2017 la sua diocesi è stata colpita da uno dei recenti attacchi anticristiani più efferati, quello in cui Isis “trucidò 29 fedeli copti, la gran parte pellegrini che si stavano recando al monastero di San Samuele e che rifiutarono di convertirsi all’Islam sotto la minaccia delle armi, rinnegando la propria fede cristiana”. Leggi

SINODO DEI GIOVANI 14 – Mons. Mbilingi (Angola): servono giovani che accompagnino i coetanei

By | Notizie Chiesa

L’arcivescovo di Lubango parla di una Chiesa ricca di giovani che si impegnano, ma sono ancora pochi gli accompagnatori, per far capire ai coetanei “che Dio può sconfiggere le loro fragilità e paure. Non devono perdere la speranza, perché lo Spirito è dentro di loro”. La migrazione è dal Nord al Sud del paese, “per sfuggire allo sfruttamento delle multinazionali” Leggi

M5S-Lega: la sindrome da “corto respiro” che mina la governabilità del Paese

By | Attualità 2018

Viviamo il tempo dell’incertezza. Le istituzioni sovranazionali sono in crisi e svuotate. L’Onu è impantanato in equilibri che risalgono al dopoguerra nel mentre il mondo è profondamente cambiato rovesciando i vecchi rapporti di forza; la Ue ha perso la qualità migliore che aveva: la forza del sogno per l’unificazione di un continente da secoli dilaniato da conflitti e devastazioni. Leggi