Monthly Archives

novembre 2018

EDITORIALE – Da pecore nella quotidianità a leoni ruggenti sul web

By | Attualità 2018

Giorno dopo giorno il “linguaggio della rete” è in costante peggioramento. Le frasi oltraggiose e aggressive nei confronti della cooperatrice umanitaria Silvia Romano rapita in Kenya dove si era recata per accudire ed educare i bambini orfani di quel Paese o la derisione sui social del bambino partecipante alla trasmissione di Rai 3 “Alla lavagna” con la partecipazione di Matteo Salvini perché indossava una maglietta rossa e non sorrideva nella foto di gruppo, sono episodi che dovrebbero farci riflettere. Leggi

IL RACCONTO DI LUCA

By | Libri

Itinerario teologico e spirituale proposto da uno dei maggiori biblisti italiani Bruno Maggioni sul Vangelo di Luca che leggeremo in questo Anno Liturgico.

Leggi

EDITORIALE – La tentazione dell’ atteggiarsi da «eritis sicut Dii» (Sarete come Dio). L’esperimento cinese di modificare il DNA umano

By | Articoli Bioetica 2018

Grande clamore ha suscitato in tutto il mondo l’esperimento dello scienziato He Jiankui della Southern University of Science and Technology di Shenzhen, ma per ora privo di documentazione scientifica, compiuto con la tecnica del CRISP e riguardante la modifica del DNA di due neonate con l’ obiettivo di rendere le piccole più resistenti al virus dell’HIV di cui è affetto il padre. Per la precisione si è reso innocuo il recettore cellulare Ccr5. Leggi

A Bologna è boom di malattie veneree

By | Gender

Dal 2000 ad oggi le malattie veneree a Bologna hanno avuto un incremento notevole: 300 casi all’anno di clamidia, 170 casi di gonorrea e circa 120 casi di sifilide, aumentata del 400% in 15 anni, secondo i dati diffusi dal Centro malattie sessualmente trasmissibili del Policlinico Sant’Orsola di Bologna. La sifilide in particolare colpisce soprattutto gli omosessuali. Leggi

Quando la Messa perde sapore

By | Spiritualità

Ho svolto la gran parte del mio ministero (anno di ordinazione 1961) nella periferia di una grande città. Da poco più di un anno mi trovo a seguire la messa dalle panche nel mio villaggio natale, una parrocchia di circa 4.000 abitanti. Vado la domenica mattina alla messa delle 8, frequentata – come si può immaginare – per lo più da gente di una certa età. Leggi