Daily Archives

16 maggio 2019

La guerra di cifre sugli irregolari. Ecco perché sono (almeno) 600 mila

By | Migranti e povertà

Il Viminale: scesi a 90 mila. Il capo dell’Istat: erano 533 mila a inizio 2018, in crescita. Una delle fonti più attendibili in materia è la fondazione Ismu. Quando nel 2018 presentò il suo XXIV rapporto sulle migrazioni, il responsabile della demografia era Gian Carlo Blangiardo, un tecnico dalla reputazione così robusta da indurre Salvini a volerlo alla guida dell’Istat. In quel rapporto, Ismu certificò 533 mila irregolari, con tendenza in aumento: «La crescita è iniziata nel 2013, quando si sono esauriti gli effetti dell’ultima sanatoria, varata da Monti l’anno prima». Il suo metodo induttivo è quello dei sondaggi nei centri di raccolta degli stranieri in tutta Italia: chiese, moschee, mense (come quelle Caritas, appunto); si contano i «sommersi» e poi si applicano al quadro generale; il metodo si è sempre rivelato assai attendibile in occasione di ogni sanatoria (il momento in cui almeno una buona parte del sommerso emerge). Leggi

CINA – Henan, demolite le croci di una chiesa cattolica a Weihui

By | Libertà Religiosa

I fedeli sono rimasti per tutta la giornata in preghiera, osservando impotenti la distruzione. La provincia dell’Henan (con il 4% di cristiani) è un esperimento-pilota per la repressione. Le violenze del Partito cercano di frenare le conversioni.
Continua nell’Henan la repressione e la sinicizzazione della Chiesa cattolica. Due giorni fa le autorità locali di Weihui, nella diocesi di Anyang, hanno distrutto le enormi croci di ferro che svettavano sui due campanili. Due video dell’operazione, giunti ad AsiaNews, mostrano personale tecnico che su alte gru trasportano una delle croci. Sul sagrato della chiesa vi sono decine di poliziotti che prevengono possibili critiche e resistenze. Molti fedeli, impotenti contro il sopruso, sono inginocchiati sui gradini del sagrato a pregare e cantare. I fedeli sono rimasti in preghiera per tutta la giornata. Leggi

In minoranza? Scommettere d’essere cristiani oggi

By | Spiritualità

Le Chiese e le comunità cristiane sparse nel mondo si contano a migliaia. Nessuno è in grado d’enumerare la miriade di denominazioni presenti nel nostro pianeta. Tenere una mappa aggiornata è arduo perché in Africa, America e Asia la nascita di nuove forme di cristianesimo è un processo ininterrotto. Si assiste alla creazione di spazi inediti; in particolare, ci si può riferire alle cosiddette mega-church, simili a grandi auditori capaci di contenere migliaia di persone; in esse s’attuano scene di predicazione e di dirompente gestualità. Leggi

Leggere gli Atti per riscoprirsi Chiesa missionaria

By | Spiritualità

In un tempo di grande crisi come l’attuale la Chiesa è chiamata a rispondere a grandi sfide, anzitutto sul proprio ruolo nel mondo e nella storia. È invitata a ripensarsi mantenendo fede alla tradizione e dialogando con gli uomini e le donne del proprio tempo. Affinché tale dialogo sia autentico e fruttuoso, è indispensabile che i discepoli e le discepole di Gesù possiedano una chiara consapevolezza della propria identità, sul piano religioso e culturale. Leggi

Fake news: otto regole per smascherare le bugie

By | Web e Comunicazione

Servono 8 semplici accortezze per scovare una fake news e non abboccare come merluzzi a notizie, storie, informazioni che si propagano “di bocca in bocca”, come cantava De Andrè, o di profilo in profilo, come succede oggi, ma comunque sempre a grande velocità.  A spiegare le 8 regole per capire se una notizia è vera o falsa, è il sito del Parlamento europeo in Italia nella Giornata internazionale contro le fake news che si è celebrata il 2 aprile. Si tratta di consigli assolutamente pratici e praticabili. Leggi

Attentato nello Sri Lanka: Ramesh Raju, il martire-eroe che ha salvato 600 persone

By | Testimoni

Un’onda di attentati che miravano a tre chiese nelle quali si celebrava la Pasqua cristiana, nonché ad alberghi di lusso, ha duramente toccato lo Sri Lanka domenica 21 aprile. Tra le vittime, Ramesh Raju, un padre di famiglia che ha salvato molte vite a prezzo della sua. Dopo gli atti terroristici che lo scorso 21 aprile hanno sconvolto il Paese, lo Sri Lanka, in lutto, rende omaggio alle sue vittime. Fra queste c’è Ramesh Raju, un eroe discreto. A prezzo della propria vita, questo quarantenne padre di due figli ha impedito a un kamikaze di entrare in una chiesa il giorno degli attentati. Membro della chiesa evangelica di Zion, situata a Batticaloa, sulla costa del Paese, era incaricato di gestire il flusso dei fedeli in ragione dell’importante affluenza, e ha visto arrivare uno sconosciuto con due zaini. Avendo dei sospetti, si è fatto avanti e gli ha chiesto di lasciarli all’esterno. La bomba è esplosa dopo il breve alterco, uccidendo 29 persone – fra cui 14 bambini. Le 600 persone presenti all’interno dell’edificio – fra cui numerosi bambini che uscivano dal catechismo – non sono stati toccati. Leggi

Si rivolge a sua figlia come a una ragazza. Condannato

By | Gender

La guerra contro il buonsenso ha purtroppo fatto un ulteriore passo in avanti. È accaduto in Canada, dove, nei giorni scorsi, un padre è stato incredibilmente condannato per «violenza familiare» ai danni della figlia; ma non per averla picchiata o aver agito con qualsivoglia forma di violenza, bensì per essersi rivolto a lei – femmina – come a una ragazza. Una pura ovvietà divenuta scandalosa, dato che la giovane, di 14 anni, identifica sé stessa come un ragazzo e si sta sottoponendo a trattamenti a base di
testosterone per “cambiare sesso”, come oggi si usa impropriamente dire, e “raggiungere” quell’identità maschile di cui oggi pare senta la mancanza. Leggi

Word ai tempi della “neolingua”

By | Gender

Il software Word per pacchetto Office 365 presenta un’opzione denominata “linguaggio inclusivo”. Funziona, infatti per determinate parole, ad esempio “transessuale”, sottolineata in rosso come per il controllo ortografico, cliccandoci sopra appare una finestra che, al posto di riportare una correzione ortografica, presenta la dicitura «Linguaggio inclusivo»; e subito accanto un’altra finestrella che esplicita ulteriormente la dicitura in questione, con la scritta «Assicurati di evitare un linguaggio sessista»; e subito sotto il conio “politicamente corretto” ovvero «persone transessuali». Leggi

Sacramenti sempre più nel mirino della giurisprudenza

By | Notizie Chiesa

I Sacramenti appaiono sempre più, a livello internazionale, nel mirino della giurisprudenza. Così, mentre nel mondo – in Sri Lanka, India, Cina, Siria ed in molte altre regioni… – proseguono le persecuzioni di sangue contro i cristiani, altrove l’inquietante ondata di laicismo giacobino, rivestito di più o meno nobili pretesti, non conosce a sua volta tregua e procede a colpi di codicilli. Leggi