Daily Archives

4 giugno 2019

MORTE DI NOA – Anelli (Fnomceo) sulla morte di Noa: “Assurdo parlare di autodeterminazione”

By | Articoli Bioetica 2018

Quando successo in Olanda «lascia estremamente perplessi» perché «la morte è sempre un nemico per i medici». In questi casi rifarsi «al principio dell’autodeterminazione del cittadino» è eccessivo. È la posizione di Stefano Anelli, presidente della Fnomceo, la Federazione Nazionale degli Ordini dei Medici Chirurghi e degli Odontoiatri, sul caso di Noa Pothoven, la diciassettenne che si è lasciata morire in Olanda a seguito di disturbi post traumatici per gli stupri subiti da bambina. Intervistato da Pro Vita & Famiglia, Anelli ha inoltre ribadito la posizione della Federazione sull’importanza dell’obiezione di coscienza per i medici. Leggi

Nasce Giornalisti per la Vita

By | Web e Comunicazione

I professionisti dell’informazione e della comunicazione a difesa e sostegno della vita, riuniti in un’unica realtà. È questa la proposta della giornalista freelance Laura Borgognoni, che sta lanciando in questi giorni l’idea di Giornalisti per la Vita. Leggi

Spadafora vuole il reato di omofobia

By | Gender

Il sottosegretario alla Pari opportunità Vincenzo Spadafora viene intervistato da La Stampa. Spadafora vuole che l’”omofobia” sia considerata reato. «Ci sono già diverse proposte di legge depositate in Parlamento – afferma il sottosegretario – e questo vuol dire che c’è una volontà larga da parte dei partiti. [L’approvazione della legge] non è stata inserita nel contratto di governo e quindi non verrà considerata una priorità, diquesto ne dobbiamo prendere atto. Non dobbiamo prendere in giro le associazioni Lgbt dicendo che arriverà in pochi mesi. La mia battaglia è per riuscire ad approvarla entro fine legislatura». Leggi