Immigrazione, col nuovo governo Conte “la pacchia” è ricominciata

By 4 ottobre 2019Senza categoria

Nuovi sbarchi e proteste a Lampedusa, dove la situazione all’interno dell’hot-spot è al collasso come negli anni in cui i governi di centro-sinistra hanno portato in Italia oltre 650 mila clandestini. L’aumento degli sbarchi coincide, non casualmente, con l’allontanamento di Salvini dal Ministero dell’Interno e con l’insediamento del nuovo governo. Soprattutto con le continue dichiarazioni di “discontinuità” che riaccendono le speranze negli scafisti, più ancora che negli emigranti. Maggiori flussi migratori non miglioreranno l’aspetto umanitario: è ampiamente prevedibile che, con essi, aumentino anche le tragedie in mare.

LEGGI: Immigrazione, col nuovo governo Conte la pacchia è ricominciata